Cracco e BaronettoClamoroso a Milano: dopo 18 anni di sodalizio, prima alle Clivie a Piobesi d’Alba e poi in via Hugo a Milano, Matteo Baronetto lascia le cucine del Ristorante Cracco e rompe così quello che pareva un sodalizio eterno con Carlo Cracco.

Baronetto era più di un secondo, tanto che firmava da due anni il menù. Nel suo futuro, lui piemontese, ci sarà Torino e il ristorante che non ti aspetti, almeno non io: il Cambio. Quindi non un proprio locale, un mettersi in proprio per diventare chef a tutti gli effetti.